Ma quanto sono social i nostri chef e non solo loro. Ormai si dividono tra fornelli,  Facebook e Instagram con pari eleganza. Perché cucinare fa rima con postare: insomma il like è servito.



 

Ivano Ricchebono, chef stellato e storica guest star de “La prova del cuoco” in onda su Mamma Rai, sta conoscendo un  successo social senza precedenti. Tutti quelli che passano dal suo The Cook al  Cavo di vico Falamonica vogliono una foto con lui. E’ capitato in tempi recentissimi al Governatore della Liguria Giovanni Toti e al sindaco di Genova Marco Bucci . Ultimo della serie Andrea Seppi, azzurro di tennis, all’ombra della Lanterna per la sfida di Coppa Davis contro la Francia. Ma questa volta la location è stata Piazza De Ferrari. E qui Ricchebono si è presentato con  l’inseparabile giacca bianca. Un capo molto attillato per mettere in vista la sua attuale grande forma fisica che non lo ha certo fatto sfigurare al fianco di un atleta di punta. Social chef a tutto tondo.

 

 

 

Julian Mane, versatile chef de ICuochi di vico del Fieno , cura in modo esclusivo il suo profilo Facebook. Sa bene che oltre a cucinare con inventiva, occorre comunicare con pari fantasia. Quando può si fa immortalare con lo splendido pescato che transita dalla sua cucina. Ma è anche un uomo molto sensibile. E allora, tra piatti stupendi e primi piani molto graditi alle sue numerose ammiratrici, ha postato la foto di un grembiule con il logo di Masterchef Junior e il nome della nipotina Fiona .” Buon sangue non mente ” ha scritto e il popolo di facebook gli ha tributato i massimi onori: una valanga di like.
Se dici Sugo a Genova intendi un modo di fare la pizza. In questi giorni allo storico locale di Vesima e a quello di via Caprera, se ne è aggiunto un terzo: a Quinto. E la cosa ha destato l’interesse del Secolo XIX che ha dedicato un articolo alla questione. Lo ha fatto  perché il locale si andrà ad insediare al posto dello storico Ristorante Cicchetti che esisteva da cinque generazioni. Quello che non è piaciuto a Daniela De Matteo, che del brand Sugo è anche l’anima social, è che Sugo sia stato definito una catena. Così Daniela, che gestisce i locali insieme al marito il dinamico Filippo De Bo, si è messa alla tastiera e ha risposto punto per punto toccando il cuore delle migliaia di followers delle pagine di Sugo. Anzi di #beSugo come ha teso a ribadire la grintosa Daniela che poi ha aggiunto: “#beSugo, prima genovese e poi inglese” a sottolineare la passione e il paziente lavoro che sta dietro al successo di chi ha saputo creare nuovi gusto della pizza a Genova.

 

Fortunato di Marco, che insieme al fratello Vincenzo gestisce il brand Don’Cola che tanto successo sta realizzando a Genova, si è dato al tennis. O per meglio dire: il loro ristorante Shalai Siciliano Contemporaneo di Valletta Cambiaso, per tutta la settimana sarà a disposizione delle nazionali di tennis di Italia e Francia che si affrontano a Genova per la Coppa Davis Sarà un modo per assaggiare i piatti del giovane chef Marco Carlucci, reduce da un’applaudita esibizione televisiva nel corso della trasmissione “Chef per passione” condotta da Valentina Scarnecchia. Nella foto del suo profilo, Fortunato si presenta vestito da chef…Neppure la sua signora, l’affascinante Francesca De Mattei, poteva immaginare che si volesse dare al tennis. Fognini  e Seppi sono avvisati.




SantamonicaMonica Capurro, del Santamonica, ama il mare. Un po’ perché la bella stagione fa sempre registrare il tutto esaurito sulla terrazza, e non solo, del locale di Lungomare Lombardo. Ma anche perchè lei, instancabile comunicatrice sul social, non finirebbe mai di postare foto dello splendido panorama che si può gustare dal locale di Lungomare Lombardo. Ogni tanto nei suoi selfie riesce a trascinare anche il marito Andrea Giachino , che preferisce starsene in disparte tanto è preso dal far funzionare questa “gioiosa macchina  da cucina”. Monica è anche una delle anime del gruppo dei proprietari di ristorante che si sono coagulati intorno a Facebook: e presto se ne sentirà parlare. Intanto lei guarda il mare e si offre anche come agenzia di lavoro: sul social spesso posta annunci di colleghi che cercano personale.
Mirco Cogo, chef del PEsciolino di vico Domoculta, è veneto ma da anni vive e lavora a Genova. Quella di questo ristorante è certamente una bella storia di famiglia perchè Mirco si trova a lavorare fianco a fianco, tutti i giorni, con la suocera Patrizia Iacconi, che ha scritto un pezzo di storia della cucina degli ultimi vent’anni: dal mitico ristorante Franca, nel centro storico , al leggendario “La Casa dei capitani” nel Levante genovese.  Poliedrico, attento alle tradizioni ma pronto ad innovare  e sperimentare, Mirco Vogo sta preparando una sorpresa che sarà molto gradita non solo ai clienti “foresti” che gradiscono la sua cucina ma, soprattutto ai genovesi che stanno scoprendo sempre di più confortevole location de Il PEsciolino. Intanto se andate sulla pagina Facebook, scoprirete un Mirco anche nelle vesti di protagoniste di alcune serie filmate di cucina ad “alta tensione”. Social chef senza paura.
Simone Vesuviano, giovane chef de L’Acciughetta, è un giovane talento. Ma come tutti i giovani non si stanca mai di sognare. Ma i suoi sogni, spesso, hanno l’orizzonte molto ampio del grande mondo della cucina. Nei giorni scorsi, sulla sua pagina Facebook ha postato la foto di una cucina che è la gioia di tutti i cuochi professionisti. L’ha immortalata nel corso di uno dei viaggi che intraprende con l’inseparabile Giorgia Losi. Erano in viaggio a Norcia e lui, tra un panino alla porchetta e un maialino umbro, non ha mancato di immortalare la cucina del ristorante che li ha ospitati. Lei, Giorgia, invece, ha scritto parole toccanti sulle popolazioni colpite dal terremoto. Sentimenti  che hanno commosso i suoi tantissimi followers.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.