Se stai a Casteggio,sul parallelo del vino, il quarantacinquesimo che attraversa Piemonte , Bordeaux, Oregon e Caucaso, non ti puoi esimere da produrlo di grande qualità. Questo, quindi, accade anche a “Prime Alture“, la cui produzione, lo spumeggiante Roberto Lechiancole ha presentato ad un selezionato gruppo di intenditori nella splendida cornice dell’ Hotel Melia di via Corsica a Genova.



La produzione di un vino eccellente, sottende anche al fatto che Prime Alture si propone come una “vigna con camera”, abbinando la sapienza della vinificazione al fascino di un resort di grande charme.

 

Una struttura ricettiva, situata quindi nell’Oltrepò, calata in un panorama suggestivo e di elegante informalità. Un progetto di trasformazione della cascina, iniziato da Roberto Lechiancole nel 2006 insieme alla moglie Anna, e proseguito fino ad oggi di pari passo con la vinificazione perchè l’uva, qui, la fa da padrona da due secoli abbondanti. Sei stanze, ognuna dedicata ad un vino e una cucina di primissima qualità legata al territorio.

A farla da padrone in bottiglia, il Pinot Noir in purezza e dai sapori pieni e persistenti. Non da meno e nondimeno “L’altra metà del cuore”: 100% di Merlot dai sentori profondi e brillanti. Sempre in tema di Pinot in purezza “Io per te – metodo classico” molto elegante. Al 60% moscato e il restante Chardonnay, l’accattivante “Est” equilibrato in bocca e dal gradevole colore paglierino. Non manca un tradizionale Barbera come “Ovest” : un vino pieno e brillante. Croatina in purezza per “Nord” morbido, strutturato e dai contorni complessi. Infine il “Merlot rosè” rosato e lucente dal finale fresco ed elegante.
Prime Alture Winery & Resort, sposa in pieno quella che è la filosofia del suo creatore, Roberto Lechiancole: “La qualità nasce da un sogno alimentata dall’impegno quotidiano.”

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.