Il 22 novembre parte dalla Valpolcevera il viaggio etico-culinario promosso dall’istituto Alberghiero Nino Bergese nella storica Villa Sauli (via Pra 70) per valorizzare alcune eccellenze eno-gastronomiche liguri . Si tratta di appuntamenti nell’ambito di tre giovedì sul tema “Cibo, etica e territorio”.
Dall’entroterra alla costa, attraversando un’ideale crêuza de mä. Così, indubbiamente,   la Liguria si racconta e mostra il bello e buono del suo territorio. Si parla delle   produzioni uniche per qualità e tradizione alimentare,unite nel  rispetto dell’ambiente e del lavoro dell’uomo. Gli incontri sono concepiti come tre differenti portate di uno stesso menu.
Alla parte teorica e riflessiva farà seguito un momento conviviale di degustazione. Iniziativa in collaborazione con il Parco del Basilico – Città Metropolitana di Genova.
Prima tappa giovedì 22 novembre alle ore 16. Si parte con con “L’aperitivo: racconto di un territorio tra innovazione e tradizione”. Ospiti Andrea Bruzzone con i vini della Valpolcevera e Andrea Pedemonte Cabella dell’omonima azienda produttrice da oltre un secolo dei salumi di Sant’Olcese. Partecipa Giorgio Bassoli, “divulgatore ambientale e culturale”, con ricerche e scritti sull’entroterra Genovese e sul basso Piemonte.

 




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.