Eataly & Sampdoria per Genova
 E allora i giocatori della Samp, questa volta, non scenderanno in campo ma in cucina giovedì 8 novembre.  Non più centrocampisti, difensori e goleador, ma chef, pizzaioli e camerieri. Uno stravolgimento dei ruoli che ha uno scopo benefico. L’intero utile della serata, ma raddoppiato, sarà devoluto alla città così duramente colpita dalla tragedia del crollo del ponte Morandi il 14 agosto.
Lo chef Marco Visciola, che è originario di Sessarego, ad un passo dal campo Mugnaini di Bogliasco dove la Sampdoria si allena, ha fatto le cose davvero perbene. Un menu studiato in tutti i particolari e basta scorrerlo per comprenderne la sottigliezza e la fanatasia in blucerchiato.
Qualche esmpio? “Colpi di Ferrero” in apertura ma anche “Le Quattro coppe Italia” o “Ricordo di Goteborg”. Insomma l’occasione per una raffinata degustazione in salsa doriana e per dare un apporto alla città che non ha colore.

 

 




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.