Più forti delle  avversità che hanno investito la Valpolcevera. La Mostra della zucca di Murta ha voluto dedicare l’edizione numero 32 proprio al difficile momento che sta attraversando questa importante zona del territorio, a seguito della tragedia del Ponte Morandi del 14 agosto scorso.

 




Come sempre grande riscontro di pubblico e di interesse sia per le zucche presenti in mostra che per tutte le manifestazioni collaterali e gastronomiche. Lì edizione ha avuto come tema: Murta: a Succa… a parla Zeneize. Modi di dire e gastronomia tipica di quest’angolo di Valpolcevera.

 

 

Sempre secondo tradizione, sono arrivate le premiazioni e allora vediamo chi si è distinto, categoria per categoria così come hanno deciso i 1\678 visitatori che hanno espresso il loro giudizio.

 




Zucca più bella: n. 48 (voti 241), tipo Lagenaria di colore verde, presentata da Bruno Ghirelli  di Mignanego.
Zucca più strana: n. 96 (voti 268), tipo Lagenaria – trombetta di Albenga, presentata da Luigi Previati di Bolzaneto.
Zucca più fortunata: n. 45, tipo Trombetta, presentata dal Mario Carossino.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.