A Genova 10 trattorie senza rivali

Attesa e temuta, è arrivata anche quest’estate la classifica delle 100 gelaterie artigianali italiane del sito gastronomico Dissapore.

Non è andata male per la Liguria che ne ha piazzate ben sei in questa Hall of Fame del pistacchio e del cioccolato.  In rigoroso ordine di classifica Dissapore ha premiato la “Gelateria Pastorino” di Calice Ligure.  

Diciottesima posizione per questa fabbrica del gelato  che ha incrementato la proprio performance di cinque posizioni rispetto all’edizione 2015. Onore al merito per la gelateria di Calice, visto che dal 2011 è sempre stata presente nelle graduatorie stilate dal sito.

LA CLASSIFICA 2016

Della gelateria Dissapore scrive

Terza generazione di gelatieri per la gelateria di Calice ligure aperta da nonno Severino nel lontano 1940, sempre nella stessa collocazione di oggi.

Ingredienti d’eccellenza e assenza di grassi idrogenati, aromi, coloranti artificiali o conservanti . Elementi che regalano un gelato cremoso in cui si percepiscono nitidamente i sapori, come nella nocciola Tonda gentile delle Langhe o nella Marsala Fiorio.

Gelateria Pastorino (Da Dissapore)
Gelateria Pastorino (Da Dissapore)

Da non perdere il gusto orzo antico, fatto con un’antica varietà di orzo chiamata Leonessa o il mascarpone al caffè croccante. In questo caso gelato di mascarpone variegato con una salsa mou al caffè e croccante di nocciola.

Gusto consigliato: Mandorla e Arancia, con  mandorla della Valle di Noto e salsa di arance siciliane (quando disponibile)

Gelateria Pastorino – via Vittorio Veneto 3, Calice Ligure (Savona)




A scendere, posizione numero 37 con quattro balzi in avanti rispetto al 2015, la “Cremeria” di Sestri Ponente. Guadagna 10 posizioni, e si piazza al cinquantunesimo posto, la “Gelateria 100% naturale” di Sestri Levante.

Un nome celebre che entra per la prima volta in graduatoria, la “Gelateria Viganotti” che si attesta nella  posizione numero 73. Ancora a Levante, la “Cremeria Spinola” di Chiavari che guadagna 13 posizioni che valgono l’83 esimo posto in graduatoria.

Di poco staccata, posizione numero 85, la gelateria “Basilico e limone” di Levanto, nello spezzino, new entry della classifica.

 gelato

Molto rigidi i criteri adottati dal sito per compilare la mega classifica. Dalla redazione spiegano che non sono prese in considerazione le “basi pronte” e i “semilavorati”. Ma la scrematura viene effettuata escludendo i franchising, visto che il gelataio deve essere l’unico creatore delle ricette.

Classifica rigorosa

Per compilare la classifica i degustatori di Dissapore hanno privilegiato i gusti un po’ particolari rispetto ai “classiconi”. Hanno dato  dato molta importanza all’utilizzo di coloranti e alla lista degli ingredienti.

Una nota a margine: non si può non notare la mancanza nella graduatoria delle “Gelateria Profumo” che, al contrario , è stata premiata per la sua eccellenza dal Gambero Rosso. Evidentemente i parametri di Profumo non rientrano tra quelli presi in considerazione da Dissapore. Non c’è che da attendere la risposta del Gamberone.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.