Se vi trovate a passare da  Sottoripa, nel cuore del centro storico genovese, vi renderete conto di che cosa sia lo street food all’ombra della Lanterna . Le frittelle di baccalà, ma chiamatele anche friscéu o più propriamente “bacalae friti “, ne sono testimonianza saporita. Ecco come prepararli
fiittelle
Ingredienti delle frittelle  ( 4 persone)
7 etti di baccalà
200 grammi di farina
5 grammi di di lievito di birra
Acqua gassata
Sale
Prezzemolo
friggere
La preparazione delle frittelle di baccalà
Sciogliete il lievito di birra con dell’acqua tiepida. Aggiungete, successivamente, la farina ed un pizzico di sae facendo amalgamare il tutto dopo aver incorporato il prezzemolo tritato.
A questo punto iniziate a lavorare il composto unendo l’acqua gasSata. A questo proposito noi suggeriamo fredda, ma c’è anche chi la utilizza a temperatura ambiente. Alla fine dovrete avere una pastella ancora consistente, comunque fluida, senza grumi, ma non liquida.
Lasciate riposare a temperatura di 25° circa per una mezz ’ora in modo tale da far agire il lievito. Intanto asciugate il baccalà che avrete tagliato a pezzi. A quel punto stendetelo nella pastella cercando di ricoprirlo in modo omogeneo.
Adesso immergetelo nell’olio caldo e lasciate dorare. Levate le frittelle e fatele riposare un minuto nella carta assorbente per fritti.  A quel punto servite ancora calde le vostre frittelle di baccalà.



bacala

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.