vinatur

Appuntamento con il vino d’autore domenica 7 e lunedì 8 febbraio presso il Salone della Borsa in via XX settembre a Genova. E’ tempo di Vinnatur ( Vinnatur ), salone dei vini naturali, che porterà all’ombra della Lanterna una settantina di vignaioli provenienti da 14 regioni italiane e anche da Francia, Portogallo e Slovenia. Ad accompagnare la degustazione dei vini naturali, anche numerose specialità tipiche  e un fitto calendario di aperitivi e cene sparsi tra diversi locali genovesi.

ANTICA-OSTAJA-NUOVA-LUCE

Tra questi anche la proposta dell’Antica Ostaja, ex Vaschetta, di via Piacenza ( Antica Ostaja). Sabato sera, alle 20, ospite d’eccezione, sarà Angiolino Maule, fondatore di Vinnatur, che spiegherà la sua filosofia di vita e di lavoro.

Angiolino Maule
Angiolino Maule

Un’opportunità fortemente voluta da Salvatore Simonetti, patron dell’Antica Ostaja, folgorato sulla strada del vino biologico <<  Da qualche mese mi sono affacciato al mondo dei vini naturali o biodinamici o biologici  – racconta Simonetti, che poi aggiunge – Devo dire grazie a Christian Bertoni che portandomi a degustazioni e visitare cantine mi ha fatto conoscere la filosofia di Vinnatur che e’ una filosofia che condivido in pieno, anche perche’ si sposa con la cura per cui usiamo le materie per il cibo>>.

simonetti
Salvatore Simonetti

La serata prevede un menù davvero interessante, realizzato da Elisabetta Filippello,  che ben si colloca rispetto alla proposta Vinnatur.  Salvatore Simonetti si incarica di snocciolarcelo con convinta partecipazione << Partiamo con il nostro “Pig” Tramezzo per poi proseguire con dei bocconcini di baccalà in crosta di panissa e l’aggiadda – ma non solo – visto che il menù prevede anche piccagge avvantaggiate e pesto al mortaio>>. Di che non rimanere delusi dic erto se ci si aggiunge un  filetto di maialino al Rossese  e verdure di stagione. Infine sfoglie croccanti panera e crema di marroni. Il tutto 30 euro.