verdure di maggio

VERDURE DI MAGGIO:  ESPLODONO GUSTI E COLORI

di Silvia Stefani 

Fioriscono le rose e tornano i pomodori. A maggio la nostra tavola si riempie di colori e di sapori, grazie a un orto particolarmente fecondo. Arrivano le verdure di maggio 




Con le temperature aumentano le varietà di ortaggi e fanno la loro comparsa i primi fagiolini e l’aglio, mentre è agli sgoccioli la produzione degli asparagi sia selvatici che da orto tra le verdure di maggio  E dunque, dopo aver salutato gli ultimi cavolispinaciporri e carciofi, diciamo arrivederci anche agli asparagi e ai finocchi.

polpettone genovese

Ora è tempo di infilare nel cesto della spesa verdure fresche e ricche di vitamina C. Possiamo trovare gustosi fagiolini , tra le verdure di maggio, con cui realizzare un polpettone genovese secondo l’antica ricetta che non prevede l’utilizzo delle patate.

aglio, agretti, bietola, carote, catalogna, cetrioli, cicoria, cime di rapa, cipolle, fave, finocchi, indivia, lattuga, legumi secchi, patate, patate novelle, piselli, pomodori, rape, ravanelli, rucola, scalogno, sedano, sedano rapa, rucola, taccole, valerianella, zucchine. E non dimentichiamo gli aromi: già si diffondono i profumi di basilico, menta, mentuccia, prezzemolo, rosmarino e salvia.

Per molti, ma non per tutti.  Sono infatti vietate a chi è affetto da favismo, ma  le fave sono il legume tipico tra le verdure di maggio . In abbinata con salame di Sant’ Olcese e formaggio sardo fresco, sono protagoniste dei pic-nic e delle scampagnate. Ottime e poco caloriche, le fave sono ricche di vitamina B, di fibre, ferro e proteine; elementi che le rendono preziose alleate per depurare l’organismo.

verdure di maggio

  • Le patate novelle, dalla buccia liscia e tenera, si raccolgono soprattutto in questo mese. Ricchissime di fibre, rispetto alle patate a lunga conservazione, contengono maggiori quantità di selenio e vitamina C.




Ma il legume che detiene il primato delle proteine è il pisello. Buono, versatile, è anche dotato di vitamine B1 e A, fosforo, potassio, sodio, magnesio e ferro. Insomma, un vero e proprio  concentrato di energia. Oltre che come contorno, il pisello,  può essere egregiamente utilizzato come base di condimento per un primo piatto fresco, gradevole e leggero.