Tempo di carnevale e allora tempo di bugie…Sotto diversi nomi e a differenti latitudini regionali, si cela, tuttavia, l’identico dolcetto. Solo qualche variazione come può essere una differenza tra le dosi o, in certi casi, l’utilizzo di acquavite al posto del vino bianco . In certi casi, ancora, non è previsto l’utilizzo del lievito. Insomma, di ricette di bugie o chiacchiere di Carnevale ne esistono svariate. Noi ve ne proponiamo una abbastanza tradizionale.




Tuttavia le bugie, o boxie, entrano di diritto tra le ricette tradizionali della Liguria. In certi casi vengono anche farcite con cioccolata, crema pasticcera o marmellata. Sempre, e comunque, autentiche bontà.

Farina bianca 250 gr.
Burro 25 gr
Un tuorlo ed un uovo intero
Zucchero semolato 50 gr. e zucchero a velo
Vino bianco
Un pizzico di sale
Scorza di limone grattugiata  e acqua d’arancia

Olio di arachide per friggere

Disponete la farina a fontana e aggiungete le uova. Continuando ad impastare, unite il burro, che avrete precedentemente ammorbidito, lo zucchero  e un pizzico di sale. Amalgamate gli ingredienti aggiungendo il vino bianco, la scorza di limone, l’acqua di fior d’arancia  e il lievito. Impastate fino ad ottenere una palla dalla consistenza elastica.

Dopo aver infarinato la spianatoia, tirate una sfoglia piuttosto sottile. Con la ruota dentellata usata per i ravioli, tagliate la pasta a strisce oppure, se preferite, a rombi. Fate attenzione a praticare anche un taglietto al centro della pasta.




Le bugie possono essere fritte oppure cotte al forno. Questa seconda ipotesi è meno tradizionale ma, certamente, più dietetica. 

Se avete deciso di friggerle, utilizzate dell’ olio di arachide che ha un eccellente “punto di fumo”. Immergete le vostre bugie una alla volta e giratele durante la frittura. Quando avranno assunto un bel colore dorato, le potrete trasferire sulla carta da fritti.Cospargetele di zucchero a velo e servitele.

Se avete deciso di cuocere le vostre bugie al forno, sistematele su una teglia imburrata o utilizzate lo staccante alimentare. Informate a 170 gradi e disponete le bugie tenendo conto che gonfieranno: non fatele unire tra loro. Sempre valida la regola secondo la quale le bugie saranno pronte una volta che avranno raggiunta la doratura perfetta. Anche in questo caso, cospargete di zucchero a velo prima di servire.

 

 

LA RICETTA DI CUCINA ITALIANA