IMG_7651
Trucchi, astuzie e rimedi
per ogni tipo (o quasi) di emergenza domestica
Macchie sul divano, vetri sempre appannati, impronte di bicchieri sul tavolo del soggiorno…. A volte verrebbe voglia di chiudere la porta di casa e scappare su un’isola deserta. Capita a tutti, ma niente paura: spesso il rimedio è più semplice di quanto sembri.
Vediamo insieme qualche consiglio della nonna, un concentrato di saggezza in pillole che ci semplifica la vita.
di Silvia Stefani
IMG_7652

M come…

M-eglio non fare….Macchie

macchia
aceto: tamponate con acqua fredda alla quale avrete aggiunto qualche goccia di ammoniaca, poi sciacquate con acqua fredda
burro: su cotone, seta o lana, assorbite l’unto con lo scottex e cospargete di talco. Poi spazzolate
– caffè: un po’ di tuorlo d’uovo diluito in acqua tiepida smacchia la tovaglia bianca. Se la macchia è fresca, potete anche usare acqua minerale gassata
macchia di ciocolata
– cioccolata: su lana, lino, usate acqua con pochissima ammoniaca
– erba: strofinate la macchia fresca con una miscela composta di tre parti di acqua tiepida, due di alcool e una di ammoniaca. Invece, sciacquate con acqua tiepida e aceto, lana, seta e tessuti sintetici. Per il cotone e il lino, lavate e candeggiate
– frutta: passate un cubetto di ghiaccio sulla macchie, poi lavate normalmente
– gelato: lavate in acqua fredda
– pomodoro: se è crudo, lavate la macchia in acqua fredda e coprite con talco; se è cotto, tamponatela con acqua e ammoniaca




macchia di rossetto
– rossetto: su lana e seta usate un batuffolo di cotone imbevuto di acetone
– sangue: lana e cotone si lavano in acqua fredda, ammoniaca e acqua ossigenata
– vernice: tamponate con acquaragia e poi procedete con il normale bucato
macchia di vino
– vino: coprite subito le macchie con sale fino, poi tamponate con acqua diluita con acqua ossigenata, se si tratta di lana; con acqua e aceto la seta; con succo di limone caldo il cotone. Macchia di vino rosso sulla tovaglia? Copritela immediatamente con vino bianco: sparirà, lo giuro