<<E anche l’edizione numero 29 della mostra della zucca di Murta è giunta al capolinea. Complice il bel tempo, non si era vista in 29 anni così tanta gente>> Questo il commento degli organizzatori della mostra polceverasca dedicata alle zucche che, oltre alla risonanza a livello internazionale, fa i conti con un graditissimo record nostrano.

Due fine settimana all’insegna  della folla, del cibo e, ovviamente, delle zucche: ammirate e premiate come star.

Sul podio dei vincitori la zucca più grossa, una Cucurbita Maxima, di colore verde chiaro del ragguardevole peso di 340 kg: l’ha presentata Giovanni Maggiora di Refrancore, nell’astigiano.

IMG_7171

Arriva dalla genovesissima Mignanego la zucca ritenuta più bella. Si tratta di una Lagenaria Gemella che ha ottenuto 266 voti dai visitatori ed è stata presentata da Bruno Ghirelli.

IMG_7172

Spazio anche alla zucca ritenuta più strana dai visitatori, che l’hanno così premiata con 137 voti. Si tratta di una zucca tipo stella di mare, presentata dal torinese Alessandro Menzio.

IMG_7175

Un premio anche alla zucca iù lunga, che misura 2 metri e 10 centimetri. E’ una Lagenaria “trombetta gigante ritorta” e arriva prorio da Murta, portata da Paolo Risso.

IMG_7173

Un riconoscimento anche all’estro delle composizioni. Con ben 758 voti ha vinto quella di “F&B fiori di Falvio Gatto”.

IMG_7174

 

A Murta fanno i conti con un’edizione da record, ma non si fermeranno certo lì. C’è da preparare la trentesima edizione e qualche zucca particolare da scovare in giro per il mondo. Ci rivediamo lì.