collami 2

Iniziamo subito da questo: nessun errore per quanto riguarda l’apostrofo.  L’anticipazione che Zena a Toua aveva dato circa la riapertura in Piazza Tazzoli,  a Sestri Ponente, da parte di Luca Collami non aveva errori di sostanza o ortografici.  Niente a che fare con il pennuto, si chiamerà Loca ubriaca il nuovo locale che alzerà le serrande a fine mese negli spazi già occupati dallo storico Baldin:  ristorante che ha dato  la stella al suo mentore e chef.

baldin spiritoso

“Loca ubriaca, tutto tremendamente serio ma con una punta  di divertita ironia”  ci precisa Collami che conferma la natura un po’ pazza e un po’ ubriaca che si porta dietro il titolo di questa anticipatoria escursione nel gusto genovese. “Una simpatica idea che abbiamo raccolto da un amico che aveva coniato il termine”  sintetizza il giovane per anagrafe ma anziano di mestiere chef. A dirla tutta  non sembra pago degli ottimi risultati che in questi mesi ha messo a segno  con la sua avventura di inizio estate al Santa Chiara di Boccadasse.

santa chiara collami

Iniziamo a sbirciare tra le tavole di cantiere del Loca ubriaca con la complicità di Collami stesso: “Sarà un gastro -pub in linea con le più avanzate tendenze che in questo momento stanno dettando la linea a Milano – esordisce Luca Collami che poi “vede” già il suo locale – Lounge, divani, un ambiente molto accattivante dove si possa gustare un drink accompagnandolo con taglieri di salumi, selezioni di formaggi, prodotti di grande eccellenza. “

 E poi, come logica conseguenza, anche la possibilità di gustare qualche piatto particolarmente adatto alla situazione. Ma non finisce qui…

BALDIN

Collami ci pensa un attimo e poi decide di calare il carico di briscola “Ci sarà la musica dal vivo – fa sapere tutto d’un fiato – Un paio di giorni alla settimana nella seconda parte della serata: musica selezionata, artisti d’eccellenza con i quali abbiamo già accordi grazie ad una collaborazione artistico-musicale con un big del settore.”

 baldine moglie

Insomma, la promessa sussurrata che Collami aveva fatto a Zena a Toua era stata che  in Piazza Tazzoli ci sarebbe tornato e le promesse si mantengono.

Se la riapertura “stile Collami” del santa Chiara è stato uno degli eventi che hanno caratterizzato l’estate genovese, Loca ubriaca promette di essere l’evento clou dell’autunno all’ombra della Lanterna: non solo foglie cadenti ma anche germogli di gusto.