Persa s. f. Persa, Persia, Maggiorana, Majorana, Sansuco. T. bot. Origanum majorana. Così dal prestigiso dizionario genovese italiano del Casaccia.
Nella cucina ligure, cucina di orto e quindi di torte di erbe,  trova largo impiego.  Fiorisce dal giugno al luglio, e proviene dal Portogallo dove i Genovesi la scoprirono nel corso della loro storia commerciale e marinara.
La maggiorana trova largo impiego nella cucina genovese e ligure, ad esempio in torte e frittate
Noi  siamo abituati a vederla nella sua accezione più gastronomica, già seccata e pronta all’uso.




La maggiorana ha aroma simile all’origano, ma più delicato e sofisticato, adatto a piatti ricchi  di gusto e grassi come formaggi, noci, funghi.

 

Tiene bene la cottura, quindi si  aggiunge a condimenti per pasta, creme vegetali, impasti per crocchette e frittate, farciture per torte salate.

Maggiorana

La “persa”si accosta a piatti autunnali e invernali, sposandosi perfettamente con formaggi cremosi, noci e funghi. Si aggiunge a piatti di carne, insalate, pasta e zuppe calde 




(TRATTO DA ERBE IN CUCINA)

MAGGIORANA SECCA