Ivano RicchebonoIvano Ricchebono, delle dieci stelle Michelin  assegnate di recente alla Liguria, la sua è l’unica che brilla dalle parti della Lanterna. Non è che sia una novità, visto che siamo all’ottavo anno consecutivo. Tuttavia, in un momento in cui alcune stelle eccellenti come Carlo Cracco, hanno perso di lucentezza, mantenere certi livelli dimostra quanto ci sia d’impegno e di difficoltà nell’essere uno “stellato”.

In questa intervista, che ci ha rilasciato nel suo “The Cook” ad Arenzano, ci ha parlato della sua gioia per il risultato raggiunto. Nonostante questo non ci ha nascosto il suo malessere perché, forse, una stella non viene apprezzata come conviene nella sua Genova.
Nel contempo non ci ha nascosto che nel 2018 potrebbe anche succedere qualcosa in questo senso. Nemmeno si è negato quando gli abbiamo chiesto del libro di ricette, che uscirà a maggio. Dove non abbiamo avuto bisogno di porgli domande è stato l’argomento calcio.




E’ bastato pronunciare la fatidica parola “Sampdoria” e lo chef si è trasformato in tifoso. A beneficio dei lettori dobbiamo dire che l’intervista è stata registrata prima della sconfitta dei blucerchiati a Bologna. Ma l’affetto per i colori blucerchiati a Ricchebono non viene mai meno.