Il pandolce basso genovese è una tradizione oggi natalizia, ma un tempo addirittura ferragostana. Il pandolce, comunque, piace e si può preparare tutto l’anno. Per chi, magari, nei giorni che hanno preceduto il Natale non ha trovato il tempo di prepararlo in casa, proponiamo questa ricetta che ci ha inviato una nostra lettrice: Orietta Borgioli.

Pandolci appena tolti dal forno

Ingredienti

500 gr. di farina manitoba
500 gr. di farina 00
300 gr. di zucchero
250 gr. di burro
100 gr. di latte
400 gr. di uvetta
150 gr. di arancio candito
150 gr. di cedro
100 gr. di pinoli
2 bustine di lievito per dolci
2 uova
10 gr. di semi di finocchio o anice
2 gr. di fior d’arancio
nocciole
In una terrina lavorare un poco il burro a temperatura ambiente,poi aggiungere i liquidi (latte, uovo), dopo, tutti gli altri ingredienti. Impastare il tutto molto velocemente.
Una volta amalgamati gli ingredienti, mettere la carta forno nel tegame e dividere l’impasto in tre o quattro parti e dare la forma di pandolci.
Cucinare per 1 ora e ½ a 150°.