Mauro Salucci è nato a Genova. Laureato in Filosofia, è sposato e padre di due figli. E’ cultore di storia, e collabora con diverse riviste e periodici . E’ inoltre apprezzato conferenziere. Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive di carattere storico. Ha pubblicato “Taccuino su Genova” (2016) e “Madre di Dio”(2017).SALUCCI SUL WEB

 

 

 




 Il “Gigante nero d’Italia” è uno dei migliori polli del mondo. Originario della Val di Vara, appartiene ad una razza tipicamente ligure, peraltro  mai contaminata da accoppiamenti con altre razze. Pertanto gli allevamenti di questi animali vengono definiti “blindati” per evitare fusioni di razza. Hanno passato indenni gli anni delle febbri dell’aviaria e rientrano a pieno titolo fra i prodotti tipici liguri.
In epoca fascista, inoltre,  il pennuto venne addirittura mitizzato come simbolo del Ventennio. In pratica la sua origine è da far risalire proprio al 1929 ed il suo peso – tipo è intorno ai quattro chilogrammi. La  caratteristica del Gigante nero d’Italia , grazie a qualità di auto difesa notevolissime, è quella di richiedere pochissime cure e di essere sedentario.
Dono da parte degli agricoli a padroni o cittadini per il giorno dei Santi. Sempre apprezzatissimo, vivo o morto. Come recita il proverbio “Santi sensa becco/Natale meschinetto.” <<Si trattava di una razza a duplice attitudine selezionata dal Pollaio Provinciale di Genova intorno al 1929 dall’esperto avicolo Frausanna, autore di molti scritti riguardanti l’avicoltura. Scopo della selezione, avviata all’inizio del secolo scorso, era quello di ottenere animali di eccezionale sviluppo: massimo peso raggiunto da un gallo di due anni 6,5 kg. si tratta di un pollo di tipo eterosomo, con cresta semplice, orecchioni rossi e tarsi nudi biancastri, la livrea è uniformemente nera a riflessi verdi.
Il lavoro di selezione di Frausanna, per quanto riguarda il Gigante nero d’Italia,  ha avuto come base razze del tipo: Orpington nera, Cocincina nera, Java, Jersy, Langshan Croad e Australorp, assai apprezzate all’epoca sul nostro territorio nazionale. Questa razza è stata abbandonata dopo l’ultimo conflitto mondiale anche se alcune aziende rurali liguri hanno continuato ad allevare i grandi polli neri.>>*
La razza Gigante Nera dItalia è stata oggi recuperata dal CIPA di La Spezia (Centro di Istruzione Professionale Agricola della CIA) che la sta selezionando con un attento lavoro per ottenere soggetti da destinare alla produzione del pollo della Val di Vara

 

*da Biozotec