Negroni

Se qualcuno ha scritto che la verità sta “il primo ed il quarantesimo coktail”, noi non siamo andati così lontani. Ci siamo fermati da Gianni Silvestri, al bar “Willy” di Via Carlo Rolando a Sampierdarena.




Lì, abbiamo scoperto una verità evidente: di come si possa declinare il Negroni secondo sentimenti e latitudini che fanno del bartender un moderno sciamano. Ci siamo lasciati guidare da Gianni che ci ha regalato una superba interpretazione del miscelato, tanto caro a Fosco Scarselli e al conte del cui nome si fregia la nobilissima bevanda.

 

NegroniScelte che non ti fanno più tornare indietro, quando dentro una scatola magica sovrapponi i gusti orientaleggianti  di un Gin Jinzu e di un meraviglioso Vermouth come uno  Yzaguirre Rosso Riserva. Una sintesi perfetta pr un Negroni, tra il gusto classico del gin che si sposa al ginepro, allo yuzu, ai fiori di ciliegio e al sake. Uno speziato deciso che avvolge e completa il gusto aromatico di un vermouth che porta in dote 12 mesi si invecchiamento in botti di rovere.

Gianni Silvestri è un giovane di provate esperienze nella miscelazione e nell’accoglienza, dotato di un solidissimo background e di un amore per il mestiere che trasfonde all’insieme del suo locale.

Negroni

Alle sue spalle una collaudata batteria di liquori dove i gin, ce ne sono di 23 tipi, permette all’estro di trovare soluzioni concrete ed appaganti. Di assoluto rilievo un angolino dedicato al buon vino e alle buone letture dedicate al vino buono e non solo. E quindi non solo Negroni…

Segno che Gianni Silvestri ha compreso come la miscelazione sia una religione laica dove è ben chiaro che “l’osteria” è un Paradiso terrestre. 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.