IMG_3711

di Marco Benvenuto

Dalla Luigina alla Gaiazza,  ci arrivi o dalla vecchia strada della guidovia oppure da una deviazione poco dopo Ceranesi lungo la provinciale che ti porta ai Piani di Praglia: e  sei già in un altro mondo.

IMG_2289



 

Non mi è capitato di conoscere genovese che non ne abbia sentito parlare o che non ci sia stato , almeno per una merenda a base di quelle celeberrime focaccette farcite in ogni modo, dal dolce al salato. Tutto rigorosamente cotto nel forno a legna che imbastisce nel palato un gusto che non ha confronti.

IMG_3706
728 x 90 IMU Leaderboard

IMG_2288

Focaccette per le merende, pizze e farinate e poi la tradizionale cucina genovese. Tutto all’insegna della genuinità garantita dalla consolidata gestione famigliare che già si allunga di un paio di generazioni.

IMG_2290

Nei mesi più caldi è piacevole mangiare all’aperto, nel classico bersot, ma quando fa freddo, e sotto l’occhio vigile del Santuario di Nostra Signora della Guardia in inverno il freddo pungente è garantito, è bello rintanarsi nell’ampia e luminosa sala in compagnia di antipasti tradizionali liguri e di un ricco piatto di ravioli al tuccu.

IMG_3712

 

IMG_2285

IMG_2286

Non fatevi mancare, però. cuculli e panisette che sono un altro must di questo scrigno di prelibatezze.

IMG_3710

Infine non mancate di dare un’occhiata, si fa per dire, ai dolci che sono tutti, rigorosamente, realizzati in cucina. La pastafrolla, le torte della casa e i baci di dama: se proprio non ce la fate, fatevene dare una porzione d’asporto.

IMG_3707