collami 2

Si chiude con un pezzo di tradizione e di vita vissuta, si riapre uno spazio di futuro dai sapori antichi ma con suggestioni  che cambiano un pezzo di geografia culinaria genovese. Zena a Toua, da tempo, aveva anticipato la notizia per cui Luca Collami ha chiuso a fine mese scorso   Baldin a Sestri Ponente per continuare  nella prestigiosa location di Capo Santa Chiara a Boccadasse

santa chiata

Si chiude Baldin ma di Baldin, a  Luca Collami cosa resta ? “Non sono ancora riuscito a metabolizzare completamente questo passaggio-  esordisce così lo chef stellato genovese – perchè tanta è l’adrenalina che suscita il fatto di andare a fare la mia cucina in uno dei posti più prestigiosi di Genova: non vedo l’ora. Sicuramente adesso posso dire che di Baldin mi porterò dietro tutta l’esperienza e la consapevolezza che se sono arrivato a Santa Chiara è perchè sono passato proprio da lì”.

collami 3

Non è sicuramente un evento che sta passando sotto silenzio “Sicuramente no a giudicare dall’interesse delle persone, alcune neppure clienti di Baldin, che già mi telefonano per sapere quando apriremo a Santa Chiara ed è anche l’occasione per dirlo allora – Pensiamo di aprire nella seconda metà di giugno, tra il 20 ed il 25 per poter affrontare al meglio la stagione estiva – ed è anche l’occasione per aggiungere che – stanno dimostrando anche molto interesse le istituzioni che mi telefonano per conoscere la data in previsione di alcuni eventi collaterali “.

 baldin ai fornelli

Qualcuno diceva che Baldin era caro, cambierà qualcosa?Cambierà qualcosa precisa subito Luca Collamic per poi approfondire- Ci tengo a precisare che a Santa Chiara troverete sempre la mia mano, la mia cuicna che è stata quella di Baldin, la sua qualità. Tuttavia aggiunge Collami- parto dalla consapevolezza del momento anche storico che stiamo vivendo per cui sto pensando ad una cucina più easy, sicuramente più free. Faccio un esempio: -scendendo  nel dettaglio – manterrò il cinque portate con la sua qualità invariata magari giocando un po’ sulle entratine e rivedendo a  mio  modo.”

 baldine moglie

La vicinanza del mare andrà sicuramente ad influenzare il rinnovato menù ? “Sicuramente anche in questo senso ci saranno delle novità –dice Luca Collami che davvero fornsice l’impressione di divertirsi e di volersi divertire con questa nuova esperienza – Il pesce, già ben radicato nella mia cucina, troverà spazi nuovi o rivisitazioni e anche vecchi amici come la mia antica zuppetta imperiale che ho intenzione di riproporre. Ma non disdegnerò anche una piaceovle cottura al sale, ad esempio, anche se qualche pezzo di carne non mancherà di certo –conclude Collami “.

 BALDIN

Adesso è il momennto di chiudere l’intervista, c’è da aprire la cucina di Santa Chiara.