Si tratta di un piatto tipico di Camporosso, della Val Nervia e dell’entroterra imperiese. Il riferimento inteso nel nome è tanto semplice quanto simpatico: barba, in dialetto significa zio e Giuà sta per Giovani.
Insomma qualcuno doveva avere uno zio con quel nome che preparava questo grande raviolo farcito o qualcosa di simile. La bontà del piatto risiede nel mix dolce della zucca e dal piccante del FORMAGGIO BRUSS che si fondono  Il resto della ricetta nel video.