GAMBERO ROSSO
Di solito le guide enogastronomiche sono avare di soddisfazioni quando si parla di Genova e di Liguria in genere. Nel caso della classifica dei migliori bar d’Italia, stilata per il 2016 da Gambero Rosso, tuttavia, sono ben due gli esercizi che vi hanno trovato posto e si trovano, entrambi a Genova: il Douce di piazza Matteotti e il Murena Suite di via XX settembre. Insomma, un Gambero rosso bar.


728x90_IT_estate_pro_0216_zanox.gif

 

La scelta della prestigiosa rivista è arrivata partendo da 150 mila bar di tutta Italia: su questa base la scelta della giuria che ha trovato posto poi nella prestigiosa Guida bar 2016 dove i migliori sono stati premiati con “Tre tazzine e tre chicchi”. Molteplici le valutazioni che hanno determinato il punteggio, infatti la giuria ha considerato la gastronomia ma anche l’architettura generale del bar e le sue offerte. A margine del concorso, infatti, è emersa una tipologia di bar, in Italia, dall’ offerta variegata, passando dagli stuzzichini particolari alla possibilità di leggere libri sorseggiando un drink. Brioche e non solo, quindi, nelle valutazioni del Gambero Rosso che hanno premiato i due locali genovesi.
douce patisserie
Douce non è semplicemente un bar ma una patisserie-café che trae rigorosa ispirazione d’Oltralpe. Tra le altre cose, a partire da domani 5 novembre, è previsto l’inizio di un ciclo di aperitivi con conversazione rigorosamente in francese.

728 x 90 IMU Leaderboard
Pasticceria, vino, cocktail e non solo con uno staff di primissimo ordine che prevede anche un Maitre Patissier. Molto curato l’arredo, con un design moderno sempre pronto a seguire le evoluzioni del momento.
murena
Il centralissimo Murena Suite, di via XX settembre, ha conquistato anche il terzo posto nella competizione online del Gambero dedicata al “Bar dell’anno”. Acciaio e cristalli sono la componente principale di questo bar, che molto si richiama allo stile giapponese: prevede anche un ulivo che scende dal piano superiore creando una sorta di giardino orientale. Molto curata, ovviamente, la cucina con la necessaria fusione di stili ed una rigorosa attenzione all’utilizzo di prodotti di primissima scelta.