Non ci saranno più le mezze stagioni, sarà anche vero. Tuttavia, al ristorante DEGA di Via Ilva, lo chef Andrea De Galleani, mette in pista il nuovo menù che anticipa l’inverno. E lo fa con una serata speciale, un vernissage, previsto le 20 di venerdì 13 ottobre.
Andrea De Galleani
Andrea De Galleani
Una nuova carta autunnale che ha impegnato molto ANDREA DE GALLEANI ma,  giudicando poco prima che il sipario si alzi, occorre dire che si tratta di una carta che promette davvero bene. Una proposta in linea con uno chef e con un locale che, spesso, sono alternativi alle tendenze più ricorrenti.




Insomma, i fortunati commensali, a partire dalla serata del 13 ottobre, potranno assaggiare un tanto promettente quanto un po’ misterioso “Cappuccino ( di polpo…) e focaccia“.  Già nella sua declinazione, intriga i genovesi avvezzi alla colazione “pucciata” che al ristorante Dega funziona da apertura.
Colorata secondo le declinazioni dell’autunno, la scelta di Andrea De Galleani di far seguire una “Patata viola,seppia e topinambur“, dove si vanno a creare equilibri, laddove potrebbe generarsi il caos. Invece il viola della patata, si sposa perfettamente con il topinambur, segno evidente delle frequentazioni della cucina nordica all’atto di compilare la carta.

 

Dega

Terra e acqua, bosco e mare nella combinazione proposta di un “Riso, funghi, triglia e castagne” dove la stagionalità trova nel suo frutto principe il testimone di un complesso lavoro di assemblaggio del gusto.

DEGA: IMMAGINI E CIBO

Ancora abbinamenti che possono incuriosire, come quello tra “Ricciola e tartufo mediato dal Porto“che uno chef gentleman come De Galleani non può e non vuole ignorare.
La cucina deve stupire? Secondo alcuni sì…Vedremo se questa “Sbrisolona, crema e caffè”, sarà all’insegna di un quieto approdare alla fine della degustazione di queste scelte autunnali che al ristorante Dega viene proposto a 40 euro (bevande escluse).

 Per info: 010-543356