Pubblico delle grandi occasioni e applausi a scena aperta al Santamonica di Lungomare Lombardo. Grande successo  in occasione della serata dedicata alle ostriche in abbinamenti di alta  qualità .




 Monica Capurro, madrina ed anfitriona della serata, Massimo Di Perna, per gli abbinamenti, e Simone Fravega, tuttologo in tema di ostriche, hanno “tecnicamente “messo a punto e condotto una degustazione non sempre facile nella ricerca di delicati equilibri: missione compiuta.
“L’ostrica ubriaca”era il tema della serata do ve si è riusciti a declinare  questo squisito frutto di mare secondo la creatività dello Chef Federico Basso. Tralasciando per una volta i percorsi noti e più volte battuti riguardo alle tipologie ed agli abbinamenti, il menù ha proposto varietà meno note. Minore notorietà ma  altissima qualità (dalle Cadoret alle Fine Binic, dalle Ancelin alle Perle Noire). Accanto alla classica degustazione a crudo, spiccavano un fantastico risotto con crema allo zafferano Ghinghelli e una finissima gratinatura.
 Ancor più particolari ed interessanti sono stati gli abbinamenti che prevedevano Muscadet,per iniziare con il classico di alta qualità mantenendo l’equilibrio dei sapori, con la prima ostrica cruda. D’impatto, poi, proseguire  con una birra stout ,in cui veniva marinata la seconda ostrica. In questo modo assume  i sapori prima di essere degustata insieme alla birra stessa. Proseguendo nel percorso  con un abbinamento ardito, ma possibile tra assenzio (dolce o secco) e terza ostrica.




 Il risotto assolutamente equilibrato nelle note di zafferano e reso particolare dal profumo di agrumi era accompagnato da un riesling alsaziano che lo completava con la sua nota minerale. Nel contempo  la gratinatura delle ultime ostriche esaltava i molteplici sapori del Talisker, pregevolissimo single malt da cui erano accompagnate.
 
Una nota particolare per il dessert: una panna cotta con richiami ai sapori dell’ostrica, avvicinata ad una granita di ostrica. Eccellente la proposta in abbinamento con uno Sherry Pedro Ximenez.